Avete mai visto un pesce attento all’arredamento? Se la risposta è no, non avete mai conosciuto il gobide fanciulla (Valenciennea puellaris).

Questo pesce è solito scavare tane nella sabbia. La particolarità è che non sono tane comuni, bensì vere e proprie case abbellite da particolari elementi di arredo.

Ne parleremo di nuovo tra poco. Intanto lascia che ti spieghi nel dettaglio cosa vedremo insieme in questo post:

  • Le caratteristiche del gobide fanciulla
  • Come allestire un acquario per Valenciennea puellaris
  • Cosa mangia questo pesce marino.

Sei pronto? Iniziamo.

Valenciennea Puellaris: le caratteristiche di questo pesce marino

L’habitat del gobide fanciulla

Valenciennea Puellaris è un gobide che popola un ampio areale degli oceani Indiano e Pacifico. Osservata fino a una profondità di oltre 20 metri, di solito vive in coppia all’interno delle tane.

Come ti ho anticipato poco fa, spesso queste tane vengono ornate con conchiglie o loro parti.

Caratteristiche fisiche

Il corpo è grigio-argenteo, con riflessi turchesi, mentre sui fianchi si notano due linee orizzontali di colore arancione – a volte continue, a volte discontinue e altre volte formate da un seguito di pois. 

Sulla parte alta del dorso, sulle pinne dorsali e sulla testa osserviamo pois arancioni chiaro mentre sull’opercolo branchiale i pois presenti sono turchesi.

Una particolarità dei gobidi è che sono sprovvisti di vescica natatoria, che risulterebbe inutile considerata la propria tipologia di vita.

Il dimorfismo sessuale è abbastanza evidente in età adulta: i maschi hanno la prima pinna dorsale con lunghi raggi filiformi.

Accoppiamento e riproduzione

La riproduzione in acquario è avvenuta con successo: la femmina depone le uova nella parte superiore della tana, mentre il maschio custodisce il nido fino alla schiusa.

Acquario per gobide fanciulla: come si alleva in modo corretto

Nell’acquario ideale per l’allevamento di una finire fanciulla non possono mancare:

  • molte rocce vive
  • finissima sabbia sul fondo
  • buona movimentazione e ossigenazione dell’acqua.

Può convivere con pesci di piccola taglia della barriera. Tuttavia talvolta si mostra territoriale con i propri simili.

L’unica accortezza che devi tenere è evitare di far convivere pesci di specie molto rapide nell’alimentarsi con la Valenciennea Puellaris

Cosa mangia la Valenciennea Puellaris

In natura si ciba setacciando la sabbia di continuo alla ricerca di qualche piccola preda, per esempio un invertebrato.

L’alimentazione in cattività, più varia possibile, deve spaziare tra:

  • Artemie,
  • Mysis,
  • Chironomus,
  • mangime surgelato,
  • pezzetti di gamberetti e cozze
  • un ottimo mangime granulare.

Conclusione

Abbiamo finito.

Prima di correre ad allestire il tuo nuovo acquario tieni conto di un ultimo dettaglio: questo pesce salta quando è spaventato.

Ecco perché è fondamentale procurarsi un buon coperchio per la vasca.

Tutto chiaro?

Se vuoi avere maggiori informazioni, puoi chiedere un preventivo per un acquario su misura. Inizia ora a dare vita al tuo gioiello.

Recent Posts