Shopping Cart

La Tartaruga Foglia

È una tartaruga molto conosciuta per la sua forma simile a una foglia.

Comunemente viene chiamata Tartaruga Foglia o Mata Mata, ma scientificamente nota come Chelus Fimbriatus.

In questo articolo andremo a conoscerla da vicino.

Sei pronto? Iniziamo.

 

Caratteristiche

È una specie acquatica presente in molti Stati del sud America, in particolare il Venezuela, l’Ecuador, la Colombia ed il Brasile.

Appare spesso in due famosi corsi d’acqua: il Rio delle Amazzoni e l’Orinoco.

Predilige zone in cui il corso d’acqua ha una bassa profondità: un movimento calmo e la presenza di molti residui sul fondale.

In questo modo riesce a mimetizzarsi nell’ambiente circostante.

Trascorre le proprie giornate interamente in acqua, camminando sul fondo e facendo apparire in superficie esclusivamente le narici per poter respirare.

Raramente la puoi vedere sopra tronchi galleggianti o semisommersi.

Con il collo e la coda in estensione raggiunge facilmente gli 80/90 cm di lunghezza.

Il carapace di colore marrone è di forma appiattita e presenta bozze a forma di cupola appuntita.

Al primo sguardo puoi notare alcune appendici carnose della pelle che le permettono, oltre alla colorazione, un mimetismo perfetto.

Anche la testa risulta piatta e con un’enorme bocca.

La Mata Mata ha abitudini diurne e non va in letargo o estivazione.

Il dimorfismo sessuale non è molto evidente. I maschi è hanno la coda più lunga e più larga alla base.

 

Allevamento

Per allevare questa splendida specie ti consiglio:

  • una tartarughiera di grandi dimensioni ad esempio 200×100 cm per un singolo esemplare
  • l’allestimento idoneo sarà formato da uno strato di sabbia con aggiunta di fogliame, tronchi o radici semisommerse ed infine delle piante galleggianti.
  • l’acqua dovrà essere ben filtrata, magari acquistando un sovra dimensionato filtro esterno,
  • una temperatura di circa 27/28°C
  • col minimo movimento.

Come zona emersa sarà sufficiente l’inserimento di tronchi e/o radici semisommerse, tranne nel caso di una eventuale riproduzione, fase in cui le femmine depongono a terra

 

Riproduzione

Non si hanno notizie di riproduzioni avvenute in cattività.

Anche delle riproduzioni in sappiamo poco.

Le femmine scavano una buca limitrofa ad un corso d’acqua e ci depongono una quantità di uova compresa tra 15 e 20,  di forma rotonda e di un diametro di circa 3 cm.

Nel proprio habitat l’incubazione, ad una temperatura media di 25/26°C ed un elevato tasso di umidità, ha una durata media compresa tra i sei e gli otto mesi.

 

Alimentazione

In natura si ciba predando pesci, crostacei e anfibi.

Solitamente per i primi mesi gli esemplari accetteranno esclusivamente o quasi, cibo vivo, solo col trascorrere del tempo si adegueranno e accetteranno cibo morto.

Concludendo, ti consiglio di riservare l’allevamento di questa meravigliosa e particolare tartaruga a persone già esperte con la gestione di tartarughe esotiche e soprattutto di alimentare detti esemplari aiutandosi con degli utensili, al fine di evitare eventuali e probabili morsi.

Non essendo considerata vulnerabile, non è presente in nessuna appendice della CITES.

 

Conoscevi questa simpatica tartaruga?

 

Puoi calcolare un preventivo su misura per le tue esigenze tuo cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

100% su misura

Colori, dimensioni e rifiniture personalizzate.

Produzione interna

Selezione materie prime e lavorazione interna.

Prodotti assicurati

Assicurazione RC prodotti, su tutto il su misura.

Spedizioni sicure ed assicurate

Su bancali con cassa di legno in OSB su misura.