Ti presento il Perisesarma Bidens: se il nome non ti dice nulla, sapere che abita i mangrovieti di buona parte dei Paesi del Sud-est asiatico ti aiuterà a schiarirti le idee.

Non a caso, questo piccoletto è anche conosciuto come Granchio rosso delle mangrovie, ed ha una particolarità curiosissima.

È un vero Don Giovanni.

Te lo assicuro: corteggia le femmine della sua specie e le fa puntualmente cadere ai suoi piedi (o meglio, alle sue chele eheh).

Se vuoi saperne di più, continua a leggere. In questo post parleremo di:

  • Le caratteristiche da conoscere del Granchio rosso delle mangrovie
  • Qual è il miglior acquario per Perisesarma Bidens
  • Cosa puoi dare da mangiare a questo crostaceo d’acqua dolce.

Sei pronto?

Iniziamo.

PERISESARMA BIDENS: LE CARATTERISTICHE DI QUESTO CROSTACEO D’ACQUA DOLCE

HABITAT NATURALE

Perisesarma Bidens è visibile per lo più dopo il crepuscolo tra i mangrovieti e le lagune di acqua salmastra di molti Paesi del Sud-est asiatico: nello specifico in Giappone, Borneo, Indonesia, Thailandia, Filippine e Malesia.

CARATTERISTICHE FISICHE

Questo crostaceo è veramente piccolo: pensa che è in grado di raggiungere massimo i 5 cm di lunghezza.

Nonostante ciò il Granchio delle mangrovie ha un’aspettativa di vita che arriva anche a 5 anni. 

In questa specie il dimorfismo sessuale è molto evidente: gli esemplari maschi sono dotati di chele più grandi ed hanno l’addome più piccolo e di forma triangolare.

ACCOPPIAMENTO E RIPRODUZIONE

Per ciò che riguarda la riproduzione, ti anticipo che è possibile effettuarla in acquario, a differenza di quanto si pensi.

Come ti dicevo, il Perisesarma maschio è un Don Giovanni, e in quanto tale il suo approccio con l’altro sesso è caratterizzato da un rituale, che consiste nel far prima vibrare le proprie chele vicino alla femmina per poi immobilizzarla. A partire da questo momento avviene l’accoppiamento vero e proprio.

Le uova si svilupperanno in una cavità apposita sotto il carapace della femmina e saranno trattenute tra i pleopodi.

La femmina, poi, avrà cura delle uova fino alla loro schiusa, ossigenandole e pulendole frequentemente.

I piccoli appena nati misureranno circa 2/3 mm e rimarranno attaccati alla madre per alcuni giorni.

Per alimentarli potrai somministrare del mangime in polvere e pezzettini di frutta e verdura, ma fai attenzione: tra di loro non sono rari gli episodi di cannibalismo.

ACQUARIO PER PERISESARMA BIDENS

La maggior parte degli esemplari in commercio proviene da catture autorizzate in natura.

Per allevare correttamente questa specie, dovrai inserire un maschio con 3/4 femmine in almeno 100 litri d’acqua, che dovrà essere obbligatoriamente salmastra.

Se vuoi allevare più maschi contemporaneamente avrai bisogno di una vasca di dimensioni maggiori perché altrimenti potrebbero essere abbastanza frequenti le lotte.

Nell’acquario (o meglio, nell’acquaterrario) dovrà essere presente una zona emersa pari a circa un terzo dello spazio a disposizione.

L’allestimento, poi, dovrà essere composto da sabbia fine, legni, rocce e una discreta quantità di piante robuste.

Dovrai fare attenzione a mantenere il movimento dell’acqua moderato e, soprattutto, ricordati di installare una copertura, così da evitare eventuali fughe. 

Anche Perisesarma Bidens effettua regolarmente la muta e, come puoi immaginare, durante questo periodo gli esemplari saranno molto vulnerabili. Per questa ragione, come compagni di vasca, ti suggerisco di inserire specie di pesci con pinne corte e che popolano la parte medio/alta della vasca. 

COSA MANGIA PERISESARMA BIDENS

Nel proprio habitat naturale si nutre principalmente di insetti, vermi, altri crostacei e delle foglie di Mangrovia.

Come alimentazione in acquario puoi fornire:

  • Lumache
  • Polpa di cozza
  • Polpa di gamberetto
  • Pezzettini di frutta e verdura.

Ovviamente, ricorda di variare quanto più possibile la sua alimentazione.

CONCLUSIONI

Abbiamo finito.

Questo piccolo granchietto è una vera peste, e per questo per allevarlo avrai bisogno di seguire tutti i suggerimenti che ti ho dato.

Tutto chiaro?

Ora, non ti resta che chiedere un preventivo per il tuo acquario su misura, in modo da poter inserire anche questo perfetto Don Giovanni, e chissà… magari imparare qualcosa anche dalle sue tecniche di seduzione.

Recent Posts